Le migliori risorse video per praticare yoga a casa

febbraio 09, 2017

Come descritto nel precedente articolo, 9 consigli per migliorare la pratica yoga, alternare alcuni giorni in cui fare yoga a lezione presso uno studio con altre giornate nelle quali si segue una pratica individuale è un buon modo per andare più in profondità. Praticare tutti i giorni è un'esperienza da provare, ma, più semplicemente, praticando a casa potremmo aggiungere alcune giornate alla nostra pianificazione settimanale.
I primi tempi, ritrovarsi sul tappetino senza una guida, può essere disorientante o comunque richiedere una concentrazione che non sempre si è ha voglia di esercitare. Il consiglio è quindi di avvalersi di un video di supporto. Nel presente articolo daremo alcuni suggerimenti su come fare, illustrando anche alcune soluzioni gratuite.
Scartiamo a priori l'ipotesi di seguire il testo di un libro. La pratica che ne deriva è frustrante sotto troppi punti di vista. Ci sono delle eccezioni a questa regola, ma riguardano in generale praticanti avanzati ai quali basta uno spunto per gestirsi una pratica soddisfacente, anche lunga.


La tecnologia amica/nemica
Alle 6 del mattino nessuno ha voglia di combattere con la tenologia, percui, qualsiasi soluzione decidiamo di adottare, deve essere semplice e indolore. Che ci piaccia o no, l'unico modo per seguire un video è quello di guardarlo su di uno schermo.
Le soluzioni possono essere due:
  1. visualizzare video memorizzati su di un supporto (DVD, chiavetta usb o  hard disk)
  2. visualizzare i video in streaming direttamente da internet
Di seguito vedremo anche qualche valida risorsa DVD, ma questo supporto ha tanti svantaggi: le lezioni sono sempre le stesse, i dvd sono costosi e sono un supporto in via di dismissione con la rapida diffusione di Internet veloce. Se non avete la connessione nel luogo dove praticate è forse meglio scaricare i video da un pc connesso e poi visualizzarli quando necessario.  In alcuni casi questa operazione non è incoraggiata dai gestori delle piattaforme, percui non ci dilungheremo nella discussione di come fare.

Alcuni praticanti preferiscono collegare il cellulare, il tab o il computer portatile al televisore, per migliorare la qualità audio/video, ma non è strettamente necessario. Se, come me, vi alzate prima dell'alba per fare yoga, potrebbero essere utili delle cuffiette blutooth per non dare fastidio e tenere il volume sufficientemente alto. Altrimenti, nel silenzio totale, una piccola cassa esterna può aiutare ad accrescere la chiarezza delle indicazioni impartite dall'insegnante di turno: tab, cellulari e pc hanno in genere un audio che impasta la voce.

Ultimo indispensabile suggerimento, qualsiasi soluzione adottiate, fate in modo che sia pronta all'utilizzo immediato, senza dover stendere cablaggi o fare installazioni software. Personalmente tengo un pc portatile in una cassapanca insieme al tappetino, sempre collegato ad una piccola cassa amplificata. Il tutto è pronto in pochi secondi.

Risorse gratuite
Oggi giorno esistono canali gratuiti tramite i quali si può accedere a lezioni di yoga di una qualità superlativa.

Il miglior portale gratuito di lezioni yoga è indubbiamente Do Yoga With me, con sede a Victoria in Canada. Attivi dal lontano 2006 offrono accesso ad un repertorio paragonabile ai migliori siti a pagamento. Questi yogin canadesi si finanziano grazie alle donazioni dei frequentatori riconoscenti e grazie al "good karma" che ricevono in cambio, come loro stessi dichiarano. La qualità complessiva dei video e la loro fruizione è sempre eccezionale.
 I video presenti su Do Yoga With me, sono organizzati per stile, per durata, per difficoltà e per insegnante, in un modo che rende molto facile orientarsi in pochi minuti su quello che ci interessa e decidere quale lezione seguire. Non troverete le yogastar del momento, che difficilmente si vedono impegnate in progetti non remunerati, ma validi istruttori.
Ultima novità offerta dal canale sono alcuni divertenti "Yoga challange", che suggeriscono una lezione al giorno per un mese, con la possibilità  di spostarle a nostro piacimento o di avere un'alternativa qualora la lezione proposta non incontrasse i nostri gusti. Gli yoga challange sono consigliatissimi per prendere il via con la pratica individuale tutti i giorni.

Una repository impressionante di lezioni yoga è naturalmente You Tube. Le offerte sono talmente tante, si parla di centinaia di migliaia di video yoga, che non sempre è facile orientarsi e seguire uno schema. Probabilmente la soluzione migliore è cercare di esplorare alcuni canali approfondendone i contenuti. Anche in questo caso il suggerimento è di non lasciarsi ammaliare dalle "yogastar", che utilizzano youtube principalmente per accrescere la loro visibilità e non per offrire lezioni complete. La logica delle risorse proposte qui di seguito è proprio questa: guardare alla sostanza delle lezioni e non agli effetti speciali.

Un canale qualitativamente molto valido, che offre moltissimi video generalmente indicati per un livello iniziale/intermedio è quello gestito da Lesley Fightmaster dello staff per la formazione istruttori di Yoga Works, una scuola molto titolata negli USA. Il suggerimento è di accedere alle playlist e da questa pagina orientarsi tra le centinaia di video proposti per stile o obiettivo. L'offerta è molto varia, da stili meditativi e ristorativi, a lezioni di hata yoga o yin yoga classiche. Se avete curiosità in merito all'ashtanga yoga di Pattabi Jois, Lesley offre alcuni video introduttivi molto ben fatti e approcciabili da chiunque pratichi da un po' di tempo. Anche lei offre un programma "yoga challange" di trenta giorni per principianti, altamente consigliato. Ms Fightmaster è piuttosto popolare su youtube, alcuni dei suoi video sfiorano il milione di visualizzazioni. Ironia della sorte condurrà un retreat in Italia a Sperlonga a Giugno 2017.

Un'altra risorsa gratuita di eccellente qualità, accedibile su youtube, è il canale di Leigha Butler. Rispetto al precedente la difficoltà media delle lezioni proposte è decisamente più alta. Anche in questo caso i contenuti sono organizzati in playlist tematiche, tra le quali anche alcuni video per principianti. La qualità tecnica con cui sono realizzati i video lascia alle volte un po' a desiderare, se paragonata con altri canali molto più scintillanti, basti pensare che alcuni video sono fuori fuoco, ma la qualità delle lezioni è sublime. La bella istruttrice condurrà un ritiro a Tulum ad Aprile 2017.  

Su youtube, con una tale mole di proposte, molto dipende dai propri gusti personali. Una chicca assoluta è  il canale Yoga Uploads gestito dalla radiosa Maris Aylward, di Kansas City, con evidenti origine asiatiche. I video non hanno decine di migliaia di visualizzazioni, ma non lasciatevi ingannare, molti praticanti entrano in rapida sintonia con lo stile di questa insegnante. Nell'ultimo anno Maris ha aspettato un bimbo e quindi il canale è stato poco aggiornato, ma promette di essere già all'opera per recuperare il tempo perso.

Seguire una lezione di yoga in inglese è in genere semplice, anche se si capisce poco di questa lingua, dopo le prime volte si memorizzano i termini chiave. Se però avete problemi, le migliori lezioni in italiano sono offerte da La Scimmia Yoga della validissima Sara Bigatti, giovane italiana di grande esperienza internazionale. Ottima anche la sezione sull'ashtanga tenuta dalla simpatica e tatuatissima Frida. Anche per una pratica giornaliera la maggioranza dei video risulta però un po' troppo breve.

Altri eccellenti canali, che si posizionano successivamente solo per una questione di  gusti della nostra redazione, ma che potrebbero anche piacervi di più, sono:
Yoga with Adriane, a cui va la "menzione speciale della giuria", vantando quasi due milioni di iscritti e il cui video più popolare, Yoga For Complete Beginners - 20 Minute, annovera 10 milioni di visualizzazioni. Sui forum americani è probabilmente il canale più popolare;
anche  Ekhart Yoga è valido ed è forse quello con il maggior numero di video caricati;
infine come non citare la bravissima Candace Moore di YogaByCandace?

Risorse a pagamento
Riguardo le risorse online a pagamento non c'è molto da dire: abbiamo due o tre player avanti anni luce rispetto agli inseguitori. Questi canali sono frutto di investimenti considerevoli, fatti da colossi quotati in borsa, e si vede.
Il costo dell'abbonamento è di poche decine di euro al mese e comunque irrisorio se paragonato alla mole di lezioni alle quali è possibile accedere ed alla qualità di esecuzione e realizzazione tecnica.

Su Gaia, Cody oppure il nuovo Yogaglo potrete trovare ogni tipo di esigenza o stile, migliaia di video con i più famosi insegnanti internazionali. Se la vostra pratica casalinga con i video va avanti da molti mesi, forse è arrivato il momento di concedervi questo piccolo lusso. Gaia insieme all'abbonamento offre anche una serie di film, documentari e risorse conoscitive, piuttosto interessanti e solo in pochi casi dal sapore vagamente new age. Tra i canali a pagamento visionati, Gaia è quello che ha riscosso il maggior consenso presso la nostra redazione, come varietà di stili, numero di video, organizzazione dell'interfaccia web, qualità dell'app, rapporto qualità prezzo, etc. etc.

Una menzione d'onore va a EkhartYoga.com, di cui avevamo già citato l'ottimo canale gratuito youtube, probabilmente il maggior canale di yoga europeo. Ha molto positivamente colpito la redazione la varietà e la quantità di video, ma soprattutto i quasi cento programmi che si articolano su più settimane. In questo momento viene offerto un mese di prova ad 1€, potrebbe valere la pena provare.

I DVD
Infine, per chi è impossibilitato a seguire online su Internet o a scaricare i video in locale, esiste l'opzione DVD. Ormai i DVD sono mera obsolescenza tecnologica, come le cassette VHS. Non diciamo che su questo supporto si trovino solamente i video di Jane Fonda, ma poco ci manca.
Nel passato tra i migliori DVD vi erano quelli di Namaste Yoga, di cui sono rimasti vari avanzi di magazzino su Amazon. Anche questa risorsa si è ormai spostata su Internet, aprendo il canale namaste.tv. La cosa che mi ha sempre  colpito di questi video è che sembrano girati ad Holliwood dalla Paramount: in genere, mentre tre angeliche istruttrici praticano la lezione all'unisono e una voce vellutata vi guida sulle note di paradisiache colonne sonore, la location si sposta da uno sfondo tropicale a un'ambientazione neo industriale in giro per tutto il mondo.  Anche in questo caso la qualità complessiva, anche dello yoga proposto, è assoluta.

In alternativa, è possibile ricercare "Shiva Rea" sempre su amazon, per avere accesso ai DVD di questa eccellente insegnante, molto in auge ai tempi in cui tutte le tv avevano integrato il lettore dvd. 
Infine, sono assolutamente sconsigliati i DVD italiani del tipo "scopriamo cosa è lo yoga" oppure "yoga per principianti e oltre" oppure "dimagrire con lo yoga" video+libro tutto a 10 euro. La qualità non è nemmeno paragonabile ai corrispettivi internazionali. A volte si tratta di videocassette riversate su supporto digitale. In alternativa chiedete a vostro figlio o a vostro nipote di masterizzarvi i video di cui sopra su DVD.


Potrebbe anche piacerti:

0 commenti

Yoga Magazine Italia 2017 © - Tutti i Diritti Riservati